SISANews


Bookmark and Share

Le statine nell'arteriopatia obliterante

 

I portatori di arteriopatia obliterante sono ad alto rischio cardio- e cerebrovascolare, oltre che naturalmente a rischio di lesioni ischemiche torpide, ulcerazioni, gangrena e amputazioni. Le linee guida internazionali danno indicazione alla terapia con statine ed hanno fissato come obiettivo terapeutico un livello di colesterolo LDL uguale a quello consigliato per i pazienti a rischio molto elevato. Nella realtà solo il 50-60% dei pazienti con arteriopatia obliterante è trattata con una statina. La maggior parte degli studi effettuati in pazienti con arteriopatia obliterante è stata condotta su pazienti in cui la malattia vascolare degli arti inferiori o era diagnosticata da un anomalo indice braccio-caviglia o era sintomatica con solo claudicatio intermittente. Poco si sa dell'effetto delle statine nei pazienti con ischemia critica a cui si è rivolto lo studio di Westin e Coll. che ha dimostrato come un'efficace terapia ipocolesterolemizzante sia in grado anche in questi pazienti di ridurre l'incidenza di eventi cardiovascolari maggiori, la necessità del ricorso all'amputazione e la mortalità. Di rilievo è la constatazione che l'evoluzione della malattia è risultata tanto più favorevole, quanto più basso era il livello di colesterolo LDL raggiunto durante la terapia.

 

Association between statin medications and mortality, major adverse cardiovascular event, and amputation-free survival in patients with critical limb ischemia

Westin GG, Armstrong EJ, Bang H, Yeo KK, Anderson D, Dawson DL, Pevec WC, Amsterdam EA, Laird JR

J Am Coll Cardiol 2014;63:682-690

 

OBJECTIVES: The aim of this study was to determine the associations between statin use and major adverse cardiovascular and cerebrovascular events (MACCE) and amputation-free survival in critical limb ischemia (CLI) patients.
BACKGROUND: CLI is an advanced form of peripheral arterial disease associated with nonhealing arterial ulcers and high rates of MACCE and major amputation. Although statin medications are recommended for secondary prevention in peripheral arterial disease, their effectiveness in CLI is uncertain.
METHODS: We reviewed 380 CLI patients who underwent diagnostic angiography or therapeutic endovascular intervention from 2006 through 2012. Propensity scores and inverse probability of treatment weighting were used to adjust for baseline differences between patients taking and not taking statins.
RESULTS: Statins were prescribed for 246 (65%) patients. The mean serum low-density lipoprotein (LDL) level was lower in patients prescribed statins (75 ± 28 mg/dl vs. 96 ± 40 mg/dl, p < 0.001). Patients prescribed statins had more baseline comorbidities including diabetes, coronary artery disease, and hypertension, as well as more extensive lower extremity disease (all p values <0.05). After propensity weighting, statin therapy was associated with lower 1-year rates of MACCE (stroke, myocardial infarction, or death; hazard ratio [HR]: 0.53; 95% confidence interval [CI]: 0.28 to 0.99), mortality (HR: 0.49, 95% CI: 0.24 to 0.97), and major amputation or death (HR: 0.53, 95% CI: 0.35 to 0.98). Statin use was also associated with improved lesion patency among patients undergoing infrapopliteal angioplasty. Patients with LDL levels >130 mg/dl had increased HRs of MACCE and mortality compared with patients with lower levels of LDL.
CONCLUSIONS: Statins are associated with lower rates of mortality and MACCE and increased amputation-free survival in CLI patients.

 

J Am Coll Cardiol 2014;63:682-690

 

Area Soci

Eventi

31° Congresso Nazionale


31° Congresso Nazionale

Palermo, 19-21 novembre 2017
Programma completo

[continua a leggere]

Congresso SISA Sezione Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta

Genova, 2 Dicembre 2017

[continua a leggere]

Congresso Regionale SISA Sezione Campania

Napoli, 9 Novembre 2017

[continua a leggere]

Giornale Italiano Arteriosclerosi

Rivista in lingua italiana
riservata ai Soci S.I.S.A.
Ultimo numero:
Anno 8 • N.4/2017

[continua a leggere]

Rivista NMCD

Nutrition, Metabolism and Cardiovascular Diseases

Istruzioni per l'accesso online

IF 2015: 3.390


Newsletter

Per essere informati sulle novità di S.I.S.A. iscrivetevi alla nostra newsletter inserendo
il vostro indirizzo di posta elettronica

Progetto LIPIGEN

LIPIGEN
Nuovo sito dedicato al Progetto LIPIGEN

 

Progetto LIPIGEN - Vecchio portale
E' necessario essere loggati come utente
Lipigen per poter accedere alla pagina

PROject Statin Intolerance SISA

 

PROSISA – PROject Statin Intolerance SISA
E' necessario essere loggati come utente
PROSISA per poter accedere alla pagina

GILA - Lipoprotein Aferesi

 

Gruppo Interdisciplinare Lipoprotein Aferesi
(Accesso Gruppo GILA-Lipoprotein Aferesi)

E' necessario essere loggati come utente del Gruppo GILA per poter accedere

 

Gruppo Interdisciplinare Lipoprotein Aferesi
(Documentazione ad accesso libero)

Pagina informativa per medici e pazienti