SISANews


Bookmark and Share

La genetica non influisce sulla riposta alla dieta ipolipidica

 

L'ipotesi di partenza è che se l'assetto genetico influenza il quadro lipidico, è verosimile che influenzi anche la risposta alla terapia, in particolare a quella dietetica. L'ipotesi è stata testata su 490 soggetti, per lo più obesi, portatori di polimorfismi a singolo nucleotide associati ad anomalie del quadro lipidico, quali aumento del colesterolo totale, del colesterolo LDL e dei trigliceridi o diminuzione del colesterolo HDL od una loro combinazione. Lo studio ha dimostrato l'effettiva corrispondenza dei polimorfismi alle alterazioni del metabolismo lipidico previsto, ma non ha messo in evidenza alcun ruolo delle anomalie genetiche nel condizionare la risposta alla dieta a basso contenuto in grassi saturi.

 

Genetic predisposition influences plasma lipids of participants on habitual diet, but not the response to reductions in dietary intake of saturated fatty acids

Walker CG, Loos RJ, Olson AD, Frost GS, Griffin BA, Lovegrove JA, Sanders TA, Jebb SA.

Atherosclerosis 2011;215:421-7

 

OBJECTIVE: SNPs identified from genome-wide association studies associate with lipid risk markers of cardiovascular disease. This study investigated whether these SNPs altered the plasma lipid response to diet in the 'RISCK' study cohort.
METHODS: Participants (n=490) from a dietary intervention to lower saturated fat by replacement with carbohydrate or monounsaturated fat, were genotyped for 39 lipid-associated SNPs. The association of each individual SNP, and of the SNPs combined (using genetic predisposition scores), with plasma lipid concentrations was assessed at baseline, and on change in response to 24 weeks on diets.
RESULTS: The associations between SNPs and lipid concentrations were directionally consistent with previous findings. The genetic predisposition scores were associated with higher baseline concentrations of plasma total (P=0.02) and LDL (P=0.002) cholesterol, triglycerides (P=0.001) and apolipoprotein B (P=0.004), and with lower baseline concentrations of HDL cholesterol (P<0.001) and apolipoprotein A-I (P<0.001). None of the SNPs showed significant association with the reduction of plasma lipids in response to the dietary interventions and there was no evidence of diet-gene interactions.
CONCLUSION: Results from this exploratory study have shown that increased genetic predisposition was associated with an unfavourable plasma lipid profile at baseline, but did not influence the improvement in lipid profiles by the low-saturated-fat diets.

 

 

Atherosclerosis 2011;215:421-7

 

Area Soci

Eventi

31° Congresso Nazionale


31° Congresso Nazionale

Palermo, 19-21 novembre 2017
Programma completo

[continua a leggere]

Congresso SISA Sezione Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta

Genova, 2 Dicembre 2017

[continua a leggere]

Congresso Regionale SISA Sezione Campania

Napoli, 9 Novembre 2017

[continua a leggere]

Congresso Regionale SISA Sezione Lombardia

Milano, 19-21 Ottobre 2017
Assegnati i premi

[continua a leggere]

Giornale Italiano Arteriosclerosi

Rivista in lingua italiana
riservata ai Soci S.I.S.A.
Ultimo numero:
Anno 8 • N.4/2017

[continua a leggere]

Rivista NMCD

Nutrition, Metabolism and Cardiovascular Diseases

Istruzioni per l'accesso online

IF 2015: 3.390


Newsletter

Per essere informati sulle novità di S.I.S.A. iscrivetevi alla nostra newsletter inserendo
il vostro indirizzo di posta elettronica

Progetto LIPIGEN

LIPIGEN
Nuovo sito dedicato al Progetto LIPIGEN

 

Progetto LIPIGEN - Vecchio portale
E' necessario essere loggati come utente
Lipigen per poter accedere alla pagina

PROject Statin Intolerance SISA

 

PROSISA – PROject Statin Intolerance SISA
E' necessario essere loggati come utente
PROSISA per poter accedere alla pagina

GILA - Lipoprotein Aferesi

 

Gruppo Interdisciplinare Lipoprotein Aferesi
(Accesso Gruppo GILA-Lipoprotein Aferesi)

E' necessario essere loggati come utente del Gruppo GILA per poter accedere

 

Gruppo Interdisciplinare Lipoprotein Aferesi
(Documentazione ad accesso libero)

Pagina informativa per medici e pazienti