SISANews


Bookmark and Share

L'attività della CETP predice il rischio cardiovascolare?

 

La funzione biologica della CETP (proteina di trasferimento degli esteri del colesterolo) è quella di mediare la redistribuzione del colesterolo esterificato e dei trigliceridi tra le lipoproteine circolanti. Il punto centrale è il trasferimento di colesterolo dalle HDL alle LDL in cambio di trigliceridi e questa azione ha due conseguenze: la prima è il rapido ritorno del colesterolo al fegato, da dove viene eliminato, tramite la via del recettore LDL e la seconda la formazione di HDL impoverite in colesterolo e perciò più attive nella sua rimozione dai macrofagi. L'effetto netto dovrebbe essere antiaterogenico. Però il trasferimento di colesterolo dalle HDL alle LDL non contribuisce solo alla sua più rapida eliminazione da parte del fegato, ma anche al trasporto di colesterolo ai tessuti periferici e questo soprattutto quando i trigliceridi sono elevati, condizione questa in cui lo scambio trigliceridi-colesterolo tra LDL e HDL è più attivo. L'effetto della CETP dovrebbe perciò essere proaterogenico. L'attività della CETP dipende da vari fattori, in primo luogo da polimorfismi genetici. Ma dipende anche da età, attività fisica, consumo di alcool, obesità e assetto lipidico, in particolare la concentrazione di trigliceridi, colesterolo LDL e colesterolo HDL. Nella maggior parte degli stati dislipidemici con basse HDL, associati ad aterosclerosi prematura, si è osservato un accelerato trasferimento di esteri del colesterolo dalle HDL alle lipoproteine contenenti apo B, mediato da CETP. Villard e collaboratori nel loro studio hanno dimostrato che i pazienti ad alto rischio cardiovascolare hanno un'attività di CETP di 39.5%, mentre i pazienti a rischio più basso hanno un'attività media di 27.5%. Una riduzione dell'attività di CETP dovrebbe essere pertanto protettiva nei confronti dell'aterosclerosi, ma questo non si è verificato quando CETP è stato inibito per via farmacologica.

 

Endogenous CETP activity as a predictor of cardiovascular risk: determination of the optimal range

Villard EF, Federspiel MC, Cherfils C, Fesel-Fouquier V, Bruckert E, Clement K, Bonnefont-Rousselot D, Le Goff W, Bittar R, Couvert P, Guerin M

Atherosclerosis 2013;227:165-71

 

OBJECTIVES: To identify key determinants of plasma endogenous CETP activity and threshold value of plasma CETP activity associated with high cardiovascular risk.
METHODS: Endogenous plasma CETP activity was measured in a total of 1403 individuals.
RESULTS: Multivariate analysis revealed that 23.5% of endogenous CETP activity variability was explained by plasma LDL-C (12.0%), HDL-C (6.4%) and TG (4.4%) whereas sex and BMI accounted together for only 0.7% of its variability. Scoring patients for cardiovascular risk on the basis of their plasma lipid levels (TC, TG, LDL-C and HDL-C), revealed that patients with high cardiovascular risk (score =3) displayed a mean endogenous plasma CETP activity above 34%.
CONCLUSION: Plasma CETP activity represents a potent indicator of cardiovascular risk in patients with metabolic disorders since it integrates major independent risk factors.

 

Atherosclerosis 2013;227:165-71

 

Area Soci

Eventi

31° Congresso Nazionale 2017


31° Congresso Nazionale 2017

Palermo, 19-21 novembre 2017
Programma completo

[continua a leggere]

Congresso SISA Sezione Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta

Genova, 2 Dicembre 2017

[continua a leggere]

Congresso Regionale SISA Sezione Campania

Napoli, 9 Novembre 2017

[continua a leggere]

Congresso Regionale SISA Sezione Lombardia

Milano, 19-21 Ottobre 2017
Assegnati i premi

[continua a leggere]

Giornale Italiano Arteriosclerosi

Rivista in lingua italiana
riservata ai Soci S.I.S.A.
Ultimo numero:
Anno 8 • N.4/2017

[continua a leggere]

Rivista NMCD

Nutrition, Metabolism and Cardiovascular Diseases

Istruzioni per l'accesso online

IF 2015: 3.390


Newsletter

Per essere informati sulle novità di S.I.S.A. iscrivetevi alla nostra newsletter inserendo
il vostro indirizzo di posta elettronica

Progetto LIPIGEN

LIPIGEN
Nuovo sito dedicato al Progetto LIPIGEN

 

Progetto LIPIGEN - Vecchio portale
E' necessario essere loggati come utente
Lipigen per poter accedere alla pagina

PROject Statin Intolerance SISA

 

PROSISA – PROject Statin Intolerance SISA
E' necessario essere loggati come utente
PROSISA per poter accedere alla pagina

GILA - Lipoprotein Aferesi

 

Gruppo Interdisciplinare Lipoprotein Aferesi
(Accesso Gruppo GILA-Lipoprotein Aferesi)

E' necessario essere loggati come utente del Gruppo GILA per poter accedere

 

Gruppo Interdisciplinare Lipoprotein Aferesi
(Documentazione ad accesso libero)

Pagina informativa per medici e pazienti