SISANews


Bookmark and Share

Anche l'ezetimibe migliora la funzione endoteliale

 

La disfunzione endoteliale svolge un ruolo di rilievo nell'inizio e nella progressione dell'aterosclerosi. Può essere agevolmente valutata dal grado di dilatazione dell'arteria brachiale dopo induzione di ischemia con un semplice bracciale di sfigmomanometro. L'entità della dilatazione post-ischemica è indice della disponibilità di ossido nitrico prodotto dall'ossido nitrico sintetasi endoteliale. Nei pazienti ipercolesterolemici la vasodilatazione post-ischemica è compromessa e viene parzialmente ripristinata dalla terapia ipocolesterolemizzante, in particolare dalle statine. Si è molto discusso e si continua a discutere se l'effetto delle statine sulla funzione endoteliale sia in relazione solo alla potenza ipocolesterolemizzante o se sia dovuto anche, o soprattutto, ad altre azioni specifiche di questa classe farmacologica che vengono comunemente indicate come effetti pleiotropici. Pravastatina ed ezetimibe riducono la colesterolemia con meccanismi diversi ed ambedue, a parità di effetto ipocolesterolemizzante, hanno migliorato la funzione endoteliale. Del resto, un miglioramento della funzione endoteliale era già stato documentato in corso di altre terapie ipocolesterolemizzanti con mezzi diversi dalle statine. Il miglioramento della funzione endoteliale nei pazienti ipercolesterolemici non è dunque appannaggio esclusivo della terapia con statine, ma consegue ad ogni intervento ipocolesterolemizzante comunque condotto, anche con ezetimibe.

 

Effect of treatment with pravastatin or ezetimibe on endothelial function in patients with moderate hypercholesterolemia

Grigore L, Raselli S, Garlaschelli K, Redaelli L, Norata GD, Pirillo A, Catapano AL

Eur J Clin Pharmacol 2013;69:341-6

 

BACKGROUND/AIM:Statin treatment improves endothelial function. It is matter of debate, however, if this effect of statins is due to their action on low-density lipoprotein cholesterol (LDL-C) or to other non-lipidic (pleiotropic) effects. The aim of this study was to evaluate whether the effect of pravastatin on endothelial function is mediated by pleiotropic effects. We therefore compared the effect of pravastatin and ezetimibe, a cholesterol absorption inhibitor, at doses yielding similar reductions in LDL-C and examined the effect of the two treatments on flow-mediated dilation (FMD) in hypercholesterolemic subjects.
METHODS:A total of 33 moderately hypercholesterolemic patients were randomized into three treatment groups to receive ezetimibe 10 mg/day (n = 10), pravastatin 10 mg/day (n = 13) or no treatment (control, n = 10) for 6 weeks. To assess endothelial function, we determined FMD of the brachial artery non-invasively by high-resolution ultrasound before and after treatment.
RESULTS:Ezetimibe and pravastatin treatment reduced LDL-C (mean ± standard error) to a similar extent (-20.6 ± 4.1 vs. -24.1 ± 4.0 %, respectively; P = 0.4771), while no decrease was observed in the control group. FMD increased significantly after treatment with ezetimibe (from 11.4 ± 5.7 to 16.8 ± 3.6 %; P = 0.022) and with pravastatin (from 13.7 ± 4.9 to 17.5 ± 4.4 %; P = 0.0466), but not in the control group. There were no differences in the endothelial function changes between the two treatment groups.
CONCLUSIONS:In this study, two treatments that lower cholesterol via different mechanisms improved endothelial function to a similar extent, suggesting that the observed effect can be explained by the reduction of cholesterol levels.

 

Eur J Clin Pharmacol 2013;69:341-6

 

Area Soci

Eventi

31° Congresso Nazionale


31° Congresso Nazionale

Palermo, 19-21 novembre 2017
Programma completo

[continua a leggere]

Congresso SISA Sezione Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta

Genova, 2 Dicembre 2017

[continua a leggere]

Congresso Regionale SISA Sezione Campania

Napoli, 9 Novembre 2017

[continua a leggere]

Giornale Italiano Arteriosclerosi

Rivista in lingua italiana
riservata ai Soci S.I.S.A.
Ultimo numero:
Anno 8 • N.4/2017

[continua a leggere]

Rivista NMCD

Nutrition, Metabolism and Cardiovascular Diseases

Istruzioni per l'accesso online

IF 2015: 3.390


Newsletter

Per essere informati sulle novità di S.I.S.A. iscrivetevi alla nostra newsletter inserendo
il vostro indirizzo di posta elettronica

Progetto LIPIGEN

LIPIGEN
Nuovo sito dedicato al Progetto LIPIGEN

 

Progetto LIPIGEN - Vecchio portale
E' necessario essere loggati come utente
Lipigen per poter accedere alla pagina

PROject Statin Intolerance SISA

 

PROSISA – PROject Statin Intolerance SISA
E' necessario essere loggati come utente
PROSISA per poter accedere alla pagina

GILA - Lipoprotein Aferesi

 

Gruppo Interdisciplinare Lipoprotein Aferesi
(Accesso Gruppo GILA-Lipoprotein Aferesi)

E' necessario essere loggati come utente del Gruppo GILA per poter accedere

 

Gruppo Interdisciplinare Lipoprotein Aferesi
(Documentazione ad accesso libero)

Pagina informativa per medici e pazienti